BURANA PREVIDENTE: CONTINUA L'ATTIVITA' DI SCARICO DELLA RETE - Consorzio della Bonifica Burana

Notizie - Consorzio della Bonifica Burana

BURANA PREVIDENTE: CONTINUA L'ATTIVITA' DI SCARICO DELLA RETE

 
BURANA PREVIDENTE: CONTINUA L'ATTIVITA' DI SCARICO DELLA RETE

Burana previdente: continua l’attività di scarico della rete e le manovre idrauliche preventive per essere pronti alle piogge dei prossimi giorni

 

Anche se l’attuale situazione potrebbe far dimenticare quanto accaduto nei giorni scorsi il Consorzio, con la necessaria previdenza, sta attuando le manovre di svaso della rete idraulica che ha consentito di allontanare la grande quantità di pioggia caduta in particolare nella “bassa” cioè quel catino racchiuso tra i fiumi Po, Secchia e Panaro. Attualmente sono in funzione gli impianti principale della zona di Bondeno – Pilastresi, Cipollette e Moretta - dove vengono recapitate tutte le acque del comprensorio. Il territorio ha i terreni già pregni dell’acqua caduta in precedenza e lentamente si riesce ad allontanarla dalle campagne; per accelerarne l’allontanamento si sono attivati gli impianti anche in considerazione dell’innalzamento del livello del fiume Po giunto a circa 5,60 m.slm (quando solo 15 giorni fa era a 2,80 m.slm). Nelle ultime ore sono caduti circa 20 mm. Di pioggia con punte, in alcune zone, anche di 50 mm.

Assieme a questo lavoro sulla rete idraulica sono iniziati dai primi giorni di maggio anche i lavori di manutenzione ordinaria dei canali con lo sfalcio delle erbe.

Il Direttore del Consorzio della Bonifica Burana, l’Ing. Cinalberto Bertozzi riferisce che “L’attività dell’Ente è continua ma risente dell’eccessiva impermealizzazione dei suoli. La rete sino ad ora ha retto ma le attese precipitazioni ci spingono a scaricare il più possibile i canali sia a gravità che con sollevamento meccanico per poter accogliere ed allontanare quanto più in fretta possibile le prossime piogge. A questo si aggiunge l’attivazione di frane sui canali a seguito di innalzamenti repentini delle quote idriche”.

Francesco Vincenzi, Presidente del Consorzio della Bonifica Burana afferma “Non si può che ribadire come esondazioni e siccità siano le due facce di un’unica medaglia, che si chiama difesa idraulica del territorio. Gli investimenti programmati serviranno a mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici”.

 

 

Modena, 15 maggio 2023

 

 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (264 valutazioni)