SERMIDE: PONTE DI VIA OBERDAN - Consorzio della Bonifica Burana

archivio notizie - Consorzio della Bonifica Burana

SERMIDE: PONTE DI VIA OBERDAN

 
SERMIDE: PONTE DI VIA OBERDAN

COMUNICATO STAMPA BURANA

SERMIDE: TROVATO L’ACCORDO TRA BONIFICA BURANA E AMMINISTRAZIONE COMUNALE PER IL PONTE DI VIA OBERDAN

Chiuso definitivamente a dicembre scorso il transito del ponte di Via Oberdan sul Canale Pandaina nel Comune di Sermide e Felonica, è di questi giorni l’accordo tra Burana e Comune per i lavori di ripristino dell’opera.

 

“È stato trovato l’accordo tecnico-economico con il Commissario prefettizio Francesco Palazzolo” comunica il Direttore del Consorzio Burana, l’Ing. Cinalberto Bertozzi: “I 160mila euro per la ricostruzione del ponte di competenza dell’Amministrazione Comunale per l’attraversamento del canale Pandaina verranno dalle casse della Città di Sermide, mentre i 60mila euro per le opere complementari all’esecuzione dell’intervento nell’alveo del canale saranno a carico del Consorzio, il quale si occuperà di tutte le fasi tecniche di progettazione e realizzazione delle opere. Abbiamo accelerato i tempi della concertazione tra Enti per minimizzare i disagi per la zona che è terra di eccellenze agricole importanti”.

 

A Sermide la situazione è nota: a seguito del sopralluogo dei tecnici del Burana e del Comune sul canale che riscontravano la pericolosità del ponte in progressivo peggioramento ed al limite del collasso - con rischio di occlusione del canale ed è stata stabilita la totale chiusura al traffico a salvaguardia della pubblica incolumità nel dicembre scorso.

 

L’Ing. Bertozzi aggiunge che: “A seguito di ulteriori crolli il Comune ha dovuto emettere un’ordinanza di chiusura totale del ponte il mese scorso. Ma proprio perché consapevoli dei disagi provocati dal blocco totale della circolazione per le aziende agricole e i residenti della zona, è prevista la realizzazione di un attraversamento alternativo provvisorio da realizzarsi entro questa primavera. Il ponte è tutelato dalla Sovrintendenza per i Beni culturali e ambientali e dunque sottoposto a vincoli architettonici che ne ritardano la realizzazione. In quanto responsabili della parte idraulica, come Consorzio provvederemo alla pulizia straordinaria dell’alveo del canale Pandaina a monte e a valle del ponte per liberarlo dai detriti. L’opera è importante per la viabilità ma il compito dell’Ente Consortile è garantire il libero deflusso delle acque per evitare allagamenti e a tutela delle aziende agricole della zona. La stagione irrigua è alle porte”.

Modena, 21 gennaio 2019


Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (37 valutazioni)